lettera di Christian
Christian, emozionato, ha letto una lettera a Valentina... e a tutti gli invitati

"Oggi, 31 Agosto 2013, sei riuscita ad incastrarmi, in chiesa non ci sono venuto, ma anche se siamo in un teatro questa cerimonia non è una pagliacciata, perciò ascolta queste poche righe con la rima baciata.

Hai avuto il coraggio di prendermi come sposo, con le mie poche virtù e i tanti vizi, infatti ci siamo ritrovati al teatro Dovizi.

Dove ci siamo conosciuti... non lo sospetta nessuno, adesso lo sapranno tutti quanti che la scintilla è scoppiata ad una festa dell' Avanti.

A pensarci bene, è un po' che ti sopporto, sono maturo che mi potresti fare a fette... e stiamo insieme soltanto dal 2007.

Non era ancora maggio e già il primo viaggio, abbiam lasciato carri e buoi e siamo andati in Tunisia, all'insaputa dei miei e dei tuoi.

Alcune cose ci accomunano, amiamo leggere e fare sport, ma l'unico passatempo davvero sano è stare davanti alla TV a straccare il divano.

In moto ci vieni poco, il casco ti fa male alla testa, ma come dice Lorenzo "quando sto su di lei è proprio la mia festa".

A scuola eri troppo brava, tra lauree e master sai un sacco di cose e per colmare la mia diversità un giorno mi  hai fatto iscrivere all'Università. In facoltà non ci sto poi male, anche se mi scambiano per un professore mi sento giovincello anche se per poche ore.

Nella musica ci capisci poco, ti ho portato a vedere il top del rock, da Bruce Springsteen ai Pink Floyd, per tutta risposta mi hai fatto patire come un verro al concerto di Tiziano Ferro.

In un giorno così speciale ti devo fare una confessione: non sei l'unico amore che ho, penserai che non sia vero ma se mi guardi il cuore... è solo rossonero.

Non sono religioso e non sono superstizioso, non credo in Dio e a tutte quelle favole, ma credo nell'amore specialmente da quando sei entrata nel mio cuore.

Tra qualche anno, nella nostra casetta al Farneto, staremo insieme davanti al camino con Duccio, Tigro e magari un bambino, con in mano un pezzo di crostata e una tazza di tè... ma quello che più conta è che sarai sempre con me!